WORKSHOP: RAPPORTO TRA PITTURA E MOSAICO

WORKSHOP: RAPPORTO TRA PITTURA E MOSAICO

Il Comune di Spilimbergo, in collaborazione con Università della terza età dello spilimberghese, la Regione Friuli Venezia Giulia, Direzione Centrale e Sport organizza , il 13 e 20 novembre, un workshop con due appuntamenti durante i quali storici ed esperti locali illustrano il rapporto tra pittura e mosaico, nel contesto legato alla città di Spilimbergo

L’iniziativa rientra nel progetto “Art&Mosaico, Il Mosaico fra le arti. Anno 2019”, sostenuto dalla Regione Friuli Venezia Giulia.

Gli incontri si terranno presso il Palazzo Tadea, dalle ore 9:30 alle 12:30.
Ingresso libero.

 

Nella giornata del 13 novembre 2019 l’itinerario prevede la presenza al workshop di :Danila Venuto,Docente della Scuola Mosaicisti del Friuli, affronterà il tema del “Mosaico e pittura nel rinascimento”e Alberta Bulfon, Studiosa e Referente per i Beni Artistici e Culturali nel Consiglio di Unità Pastorale dell’ambito Spilimberghese- Val D’arzino-Val Cosa (Diocesi di Concordia-Pordenone)- illustrerà il soggetto de “L’Ultima cena nelle chiese di Valeriano e di Lestans”. Al termine dell’incontro seguirà visita alla chiesa di Santo Stefano Protomartire di Valeriano.

 

Nella giornata del 20 novembre 2019 l’itinerario prevede la presenza al workshop di Isabella Raele, Docente di storia e Conservatore del Museo Civico d’Arte di Pordenone, affronterà il tema dell'”Iconologia dell’Ultima Cena nella pittura friulana”. Claudio Romanzin, Storico, docente e pubblicista, ci parlerà della “Iconografia dell’arte sacra rinascimentale”. Gianni Colledani, Storico e Direttore del “Barbacian”, la rivista di storia, arte e cultura della Pro Spilimbergo, Presidente dell’Università della Terza Età dello Spilimberghese, ci parlerà del rapporto tra “Mosaico ed architettura, uno scambio infinito di bellezza”.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi